L’ex pm Maria Angioni, che indagò sulla scomparsa della piccola Denise Pipitone, rischia il processo. La Procura di Marsala le ha notificato un avviso di conclusione delle indagini. Adesso dovrà rispondere di false dichiarazioni.

Denise Pipitone, chiusa l’indagine sull’ex pm Angioni: ora rischia il processo

Nelle scorse settimane l’ex pm aveva ricevuto dai magistrati della Procura di Marsala un invito a comparire, con l’informazione di garanzia, ai quali avrebbe confermato le dichiarazioni rese in televisione.

Recentemente in una puntata di Storie Italiane, in diretta su Rai 1, Maria Angioni aveva dichiarato: “Ho la certezza che Denise Pipitone sia viva e l’ho individuata. Ha un e una figlia“. Frasi che avevano provocato la reazione indignata della madre, Piera Maggio: “Non è bello sentirmi dire davanti alla tv ‘Denise è mamma’”, aveva replicato ospite di Chi l’ha visto.

Le dichiarazioni dell’ex pm non hanno trovato riscontro. Per tanto l’ex pm è stata incriminata per false dichiarazioni a pm. Successivamente l’ex pm ha rivelato di aver fatto un esposto al Csm contro i colleghi di Marsala.

continua a leggere su Teleclubitalia.it