La variate Delta ormai è accertata e corre sempre più a Napoli città. Tra i contagiati c’è un giovane di 28 anni già vaccinato con entrambe lo dosi. Il ragazzo aveva ricevuto la prima dose di Astrazeneca e la seconda di Pfizer. Il giovane, dopo aver accusato inizialmente problemi respiratori, risulta in ripresa.

Gli altri contagi

Oltre al 28enne gli altri contagiati sarebbero tutte persone non vaccinate, per un’età compresa tra gli 11 e i 57 anni. Come informa l’Asl, i casi segnalati sono identificati nelle zone di Chiaia (2 casi), Montecalvario (3 casi), Pianura (3 casi), San Ferdinando (1 caso) e Soccavo (2 casi) con due cluster familiari già accertati.

La preoccupazione cresce anche perchè secondo gli studi è stato dimostrato che per infettarsi con la variante Delta basta essere in contatto senza protezione con un portatore anche per 5 o 6 secondi. L’indice di trasmissibilità del virus è quindi velocissimo.

Flop vaccini

Intanto a Napoli e in Campania ci si vaccina sempre meno. Il calo di adesioni alla campagna vaccinale era stato già denunciato, la scorsa settimana, dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca: “Se prosegue così la campagna di vaccinazione in città, andiamo verso un nuovo lockdown nel giro di pochi mesi. Alle convocazioni si presenta un numero limitatissimo di cittadini. Non è tollerabile

Per l’ultimo open day con Pfizer meno di mille persone hanno aderito alla giornata organizzata dall’Asl Napoli 1 Centro per la somministrazione del vaccino anti-Covid, con seconda dose a 21 giorni.

continua a leggere su Teleclubitalia.it