rapina rolex napoli firenze

Sgominata banda di rapina-rolex napoletani attivi tra Firenze e Torino. I Carabinieri della Compagnia di Firenze hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misure cautelari nei confronti di 7 soggetti. Cinque sono destinatari di custodia cautelare in carcere e due agli arresti domiciliari. Rispondono del reato di rapina aggravata in concorso.

Da Napoli a Firenze per rapinare Rolex, sgominata banda di 7 persone

Il provvedimento è stato emesso nell’ambito di un’articolata indagine, avviata nel mese di aprile 2021. L’inchiesta ha consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza a carico degli indagati in ordine a due episodi di rapina di altrettanti orologi di valore (Rolex), perpetrati ai danni di passanti. Sia a Firenze (il 23 aprile scorso) che nella città di Torino (nel successivo mese di maggio), per un valore complessivo di diverse decine di migliaia di euro.

Gli investigatori hanno accertato l’esistenza di un gruppo di origine campana, composto da soggetti tra i 24 e i 53 anni, dedito alla commissione di rapine di Rolex attraverso un organizzato modus operandi. Gli indagati, infatti, pianificando mirate trasferte giornaliere dal capoluogo campano verso località del Centro-Nord Italia e muovendosi, per lo più, a bordo di furgoni presi a noleggio, custodivano all’interno degli stessi almeno due motocicli di grossa cilindrata.

Questi ultimi erano intestati a prestanome compiacenti, poi utilizzati, in un arco orario piuttosto ristretto (un’ora circa), per pedinare le vittime e, nel momento ritenuto più favorevole, rapinarle degli orologi da polso lungo le strade di Firenze. Le investigazioni hanno altresì permesso di recuperare un orologio Rolex del valore commerciale di €10.000. Era provento della rapina perpetrata nella città di Torino, rinvenuto nella disponibilità di alcuni componenti del gruppo. Le forze dell’ordine avevano fermato i rapinatori lungo l’autostrada A1, nei pressi del casello di Firenze Sud, mentre stavano ritornando nel capoluogo campano. Il provvedimento cautelare è stato al momento eseguito nei confronti di quattro soggetti, mentre gli altri tre sono attivamente ricercati.

continua a leggere su Teleclubitalia.it