Tre feriti, un’auto sfasciata e un arresto. Si è conclusa così una lite per un parcheggio selvaggio degenerata poi in rissa. Cinque le persone coinvolte: due donne e tre uomini (due dei quali padre e figlio). A darne notizia è Fanpage.it.

Napoli, rissa in strada per un parcheggio selvaggio: tre feriti e un arresto

A riportare la calma i carabinieri, intervenuti prontamente sul posto. Sul posto anche i sanitari del 118, che hanno trasportato i feriti al pronto soccorso di due ospedali.

Secondo quanto ricostruito finora, una donna di 62 anni, architetto di Bacoli, aveva parcheggiato la propria auto in via Consalvo ostruendo il passaggio ad un’altra vettura che in quel momento stava transitando.

Tra le due automobiliste ne è nato un alterco. A quel punto sono intervenuti due uomini di 79 e 50 anni, rispettivamente padre e figlio, che hanno tentato di aggredire l’altra signora. In un secondo momento è subentrato un ragazzo di 20 anni, figlio della donna aggredita, che ha preso a pugni i due uomini, per poi recuperare un palo di ferro con il quale ha sfasciato l’auto della architetta.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno identificato i presenti e denunciato il ventenne per lesioni aggravate. Padre e figlio, invece, sono stati trasportati dai sanitari all’ospedale San Paolo. Per i due 10 e 30 giorni di prognosi.

Anche la donna che aveva dato origine alla rissa è finita in ospedale: 10 giorni di prognosi per una contusione alla testa e ferite lacero-contuse alla nuca. Distrutta invece l’auto su cui si era accanito il giovane.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it