pensioni luglio 2021

Anche le pensioni di luglio saranno pagate in anticipo? Da quando è iniziata la pandemia Covid, Poste Italiane ha decido con il governo di anticipare il pagamento delle pensioni, scaglionando gli accessi agli uffici postali in base alla lettera del cognome così da evitare assembramenti.

La Protezione civile ha emanato una nuova ordinanza, la n. 778 del 18 maggio 2021, per il pagamento delle pensioni in anticipo anche per il mese di luglio.

Pensioni luglio: il calendario

I pensionati titolari di un conto BancoPosta o Postepay Evolution, oppure di un semplice libretto di risparmio invece, per questo mese potranno ritirare la pensione dal 25 giugno 2021.

Ognuno potrà recarsi presso gli uffici postali in base alla lettera del cognome secondo questo calendario:

  • A – B ritiro pensione venerdì 25 giugno;
  • C – D ritiro pensione sabato 26 giugno;
  • E – K ritiro pensione lunedì 28 giugno;
  • L – O ritiro pensione martedì 29 giugno;
  • P – R ritiro pensione mercoledì 30 giugno;
  • S – Z ritiro pensione giovedì 1 luglio.

Consegna a domicilio

Sempre da quando è iniziata la pandemia Poste Italiane dà la possibilità di delegare al ritiro della pensione per chi ha più di 75 anni i carabinieri. “I cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti, possono richiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della pensione a domicilio. Le modalità di pagamento anticipato delle pensioni – si legge ancora – hanno carattere precauzionale e sono state introdotte con l’obiettivo prioritario di garantire la tutela della salute dei lavoratori e dei clienti di Poste Italiane. È necessario indossare la mascherina protettiva, entrare nell’Ufficio Postale solo all’uscita del cliente precedente e tenere la distanza di almeno un metro, sia in attesa all’esterno sia nelle sale aperte al pubblico”, spiega Poste Italiane.

continua a leggere su Teleclubitalia.it