spari stazione termini roma

Tensione e paura alla stazione Termini di Roma. Un uomo armato di coltello ha seminato il panico nell’area antistante lo scalo romano. A fermarlo gli agenti della PolFer con uno di loro che, per intimidirlo, ha anche sparato un colpo di pistola.

Spari alla stazione Termini di Roma

Un ghanese ha estratto un coltello in via Marsala, terrorizzando chi si trovava lì in quel momento. A notarlo un addetto alla vigilanza della stazione nei pressi di un’uscita dello scalo.

Intervenuti gli agenti delle forze dell’ordine hanno scovato l’uomo che si aggirava tra i passanti. Gli agenti della polizia lo hanno accerchiato. In quel momento un poliziotto ha provato a disarmarlo, colpendolo al braccio. Ma l’uomo non ha desistito, continuando a puntare l’arma bianca contro la polizia. A quel punto si è sentito uno sparo.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza, pronta la riforma: chi non studia perde l’assegno

Secondo una prima ricostruzione pare che l’uomo di 44 anni abbia provato a scappare, sia saltato su un motorino e poi si sarebbe diretto verso un agente con un fendente, una coltellata non andata a segno fortunatamente. A quel punto, per bloccarlo, un poliziotto ha sparato un colpo di pistola mirando verso il basso, ferendo l’uomo all’inguine.

Il pluripregiudicato ghanese è stato trasportato in ospedale, all’Umberto I di Roma. E’ ricoverato in codice rosso ma non è in pericolo di vita.

continua a leggere su Teleclubitalia.it