Piazza Gramsci, il cuore pulsante della città di Giugliano, in questo luogo storia e futuro si incontrano, purtroppo, però, spesso è scenario di incuria ed episodi di degrado.  Dopo il restyling del Più Europa, la piazza ha assunto un aspetto, una nuova funzione con attività di ristorazione, giostrine per i più piccoli, panchine, aree verdi e nuove tabelle a sostituire quella storica ormai sbiadita. 

Questo, però, non è bastato migliorare la piazza. Se da un lato una parte di cittadinanza vive i luoghi con entusiasmo e senso civico, dall’altro c’è chi vandalizza e non ha cura degli spazi. Come succede, ad esempio, per panchine e muri dove campeggiano scritte. Le stesse giostrine spesso si presentano rotte ai bambini che vogliono giocarci, mentre i motorini sfrecciano tra la folla nonostante l’area sia pedonale e ragazzi sono sempre più rumorosi con schiamazzi notturni. Ieri nel tardo pomeriggio, sono dovuti intervenire ancora i carabinieri a ripristinare l’ordine in piazza. Sempre più spesso più che un luogo di ritorno del centro cittadino, sembra essere un posto in cui non vi sono regole. Difficile talvolta camminare a piedi e la passeggiata diventa uno slalom tra palloni. Eppure sono tanti i ricordi di molti giuglianesi legati a Piazza Gramsci o come venivano chiamati un tempo “i giardinetti”, luogo in cui i ragazzi del territorio s’ incontravano, socializzavano, nascevano idee, progetti e amori. 

continua a leggere su Teleclubitalia.it