assegno unico reddito di cittadinanza cumulo 2mila euro

Quasi 2mila euro. E’ quanto prenderebbe una famiglia dallo Stato grazie al cumulo di reddito di cittadinanza e assegno unico per i figli. Un vero e proprio stipendio che aiuterà tante persone in difficoltà, ma che allo stesso tempo, secondo i detrattori della misura introdotta dallo Stato, disincentiverebbe ancora di più il lavoro mettendo a rischio il personale di migliaia di aziende in tutta Italia.

Quasi 2mila euro per chi cumula assegno unico e reddito di cittadinanza

Così come spiega una famiglia, per arrivare ai 2mila euro di cui sopra basta calcolare quanto percepirebbe una famiglia con tre figli e con Isee attorno ai 7 mila euro. Se entrambi i genitori sono infatti disoccupati, al nucleo in questione spettererbbe un reddito di cittadinanza al mese di quasi 1000 euro. Dal mese di luglio a questa somma va aggiunto l’assegno unico per i tre figli, pari a 217 euro a figlio. Si arriva così a 1650 euro erogati dallo Stato.

Il calcolo, però, non finisce qui. Se infatti la famiglia vive in una casa in affitto, allora avrà accesso anche al contributo di 280 euro previsto dal pacchetto del reddito di cittadinanza. Totale: 1930 euro. Ma somme sostanziose possono arrivare anche a favore di un nucleo familiare con un solo figlio a carico. In questo caso alla fine del mese prossimo si porterà a casa quasi mille euro, o 1250 se è in affitto.

Altri esempi

I casi pssono essere tanti. In una famiglia, ad esempio, con tre adulti e due minori, tra cui una persona in condizioni di disabilità, ltre ai 1100 euro di reddito di cittadinanza e al contributo per l’affitto, grazie all’assegno unico lo Stato erogherà a suo favore 1700 euro circa. In pratica, nell’arco di un anno, la famiglia con tre figli e una casa in affitto arriverà a guadagnare in questo modo 23 mila euro circa netti, quella con un solo figlio ne incasserà quindicimila, mentre quella con tre adulti e 2 minori tra cui un disabile riceverà 20 mila euro annui dallo Stato. L’imporante è “rispettare” il requisito di un Isee inferiore a 7mila euro annui. In altre parole, una famiglia con Isee fermo a settemila euro e tre figli minorenni prenderà 653 euro al mese, quasi 4 mila euro a semestre, ben 8 mila euro all’anno, che se sommati a un reddito di cittadinanza da 12 mila euro annui fanno una cifra di rispetto.

La polemica

E’ di questi giorni la polemica sul reddito di cittadinanza sollevata da molti imprenditori italiani, che lamentano la mancanza di disponibilità di lavoratori stagionali. A loro dire, il sussidio statale disincentiverebbe il lavoro. Con l’aggiunta dell’assegno unico, a partire da luglio, il rischio della mancanza di forza lavoro per molte aziende aumenterebbe ancora di più. Con uno “stipendio” fisso erogato dallo Stato che oscilla, cumulando i sussidi, tra i 1500 e i 2000 euro, lavorare non sarebbe più una necessità. E c’è chi potrebbe approfittarne ancora lavorando in nero e integrando così la somma garantita dal Governo con un extra non dichiarato.

Leggi anche: Assegno unico, le tabelle con tutti gli importi per fasce di reddito

continua a leggere su Teleclubitalia.it