pensioni luglio

Archiviato il mese di giugno, si attende ora il pagamento delle pensioni di luglio. I pensionati si chiedono se anche per queste mese il pagamento sarà in anticipo.

Anche per questo mese gli accrediti saranno in anticipo con la medesima procedura Covid fin qui adottata in questo periodo di emergenza.

A confermarlo è l’ordinanza della Protezione Civile (la n.778/2021) che ormai da quando è iniziata la pandemia anticipa il pagamento per evitare caos e ressa agli uffici postali.

Pensioni luglio: il pagamento

I pensionati che ricevono il pagamento della pensione in banca nel mese di luglio, ricevono l’importo accreditato sul proprio conto corrente bancario dal giorno lunedì 1 luglio 2021. Chi invece ha necessità di prelevare l’importo potrà farlo anche questo mese anticipatamente.

Leggi anche: Pagamento reddito di cittadinanza giugno 2021: cambia la data

Tutti i pensionati titolari di un conto BancoPosta o Postepay Evolution, oppure di un semplice libretto di risparmio invece, potranno ritirare la pensione dal 25 giugno 2021, seguendo l’ordine alfabetico del cognome:

A – B ritiro pensione il giorno venerdì 25 giugno;
C – D ritiro pensione il giorno sabato 26 giugno;
E – K ritiro pensione il giorno lunedì 28 giugno;
L – O ritiro pensione il giorno martedì 29 giugno;
P – R ritiro pensione il giorno mercoledì 30 giugno;
S – Z ritiro pensione il giorno giovedì 1 luglio.

Motivo dei pagamenti anticipati anche a luglio è per scaglionare gli ingressi agli uffici postali e limitare il rischio contagio con sovraffollamento nei giorni del ritiro.

I pensionati con più di 75 anni che si affidano a Poste italiane hanno ancora la possibilità di chiedere la consegna a domicilio delle prestazioni grazie a una convenzione stipulata con l’Arma dei Carabinieri per supportare i cittadini che non hanno delegato già altri soggetti alla riscossione, non hanno un Libretto o un conto postale e non vivono con o vicino ai familiari.

continua a leggere su Teleclubitalia.it