Una opera gioco, dal basso un insieme di colori, dall’alto lo sguardo di Giovan Battista Basile. 

Si susseguono sul muro gli elementi delle fiabe di Basile, gli stessi disegnate a terra nel grande gioco dell’oca che ha arricchito e reso unica l’opera di Jorit. 

E’ terminato il lavoro sui gradini della metropolitana di Giugliano. Lo sguardo di Basile visibile dall’alto adesso accoglie i passeggeri e accompagna cittadini e passanti. 100 metri per 30 che rappresentano il lavoro più grande dell’artista napoletano. 

Un mosaico di colori che compongono gli occhi del favolista giuglianese, ma dal basso un gioco in cui i ragazzini possono interagire divertendosi tra caselle e rimandi alle fiabe di Basile. 

L’opera s’inserisce in un progetto CREAV che mira a riqualificare le stazioni EAV. 

Presenti anche gli studenti della scuola media Giovan Battista Basile che hanno potuto conoscere l’artista ed essere i primi ad interagire nella prima opera gioco di Jorit. 

continua a leggere su Teleclubitalia.it