lorenzo grilli morto annegato piscina pescara funerali

Si terranno oggi a Città Sant’Angelo i funerali del piccolo Lorenzo Grilli, il bimbo di appena due anni morto annegato lunedì scorso nella villetta di casa. Alle 15, nella Colleggiata di San Michele Arcangelo, nel pescarese, conoscenti e parenti daranno il loro ultimo saluto al piccolo.

Bimbo annegato in piscina, oggi i funerali di Lorenzo

Il dramma si è consumato nella piscina della villetta in via Maddalena, dove Lorenzo abitava con i genitori Amedea e Diego, con la sorella più grande Giulia e con i nonni materni. Secondo una prima ricostruzione, la madre di Lorenzo si trovava in casa con la bambina più grande, mentre il papà din quel momento era assente, impegnato in alcuni lavori di manuntenzione sull’Autostrada A14. Quando la donna si è accorta dell’assenza del bimbo, era già troppo tardi.

Infatti sarebbe prima scesa dai genitori, nell’appartamento a piano terra, poi insieme avrebbero deciso di guardare in giardino. A quel punto la scoperta choc: il corpo di Lorenzo galleggiava senza vita nella piscina. La Procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Immediatamente sono scattati i soccorsi. Quando i sanitari del 118 sono arrivati, però, per il piccolo non c’era niente da fare. Dall’autopsia è emersa la morte per annegamento. La Procura di Pescara ha aperto un fascicolo di inchiesta per omicidio colposo.

In molti parteciperanno alle esequie di oggi. Tra i tanti messaggi, giunti alla famiglia, particolarmente toccante e pieno di speranza quello dell’Istituto onnicomprensivo Bertrando Spaventa, frequentato dalla sorellina Giulia. «Il piccolo Lorenzo diviene per i suoi cari l’Essere dell’Amore che accompagnerà sempre il cammino che mamma Amedea, papà Diego e la nostra cara Giulia continueranno a fare, ora ed in futuro. Lorenzo sarà la loro amorevole unità, la forza che permetterà loro di trovare il coraggio di andare avanti, di provare tenerezza infinita per ogni piccola cosa».

Leggi anche: Giugliano, tragedia in piscina: Anthony muore a 4 anni

continua a leggere su Teleclubitalia.it