giovanna mauriello casoria

Giovanna Mauriello è una ragazza di 29 anni di Casoria e non riesce a trovare lavoro, nonostante sia laureata e abbia studiato 5 anni come graphic designer.

Il motivo? Giovanna è disoccupata per il suo aspetto, poiché è affetta da neurofibromatosi acuta, una malattia che le ha sfigurato il volto.

La storia di Giovanna: “Non trovo lavoro per il mio aspetto fisico”

La ragazza ha lanciato un appello rivolgendosi al Consigliere Regionale Francesco Emilio Borrelli ed intervento in diretta telefonica a La Radiazza, programma radiofonico condotto da Gianni Simioli.

“Io percepisco una pensione di 297 euro, una cifra che non mi consentirebbe di andare a vivere per conto mio. – Spiega Giovanna -. Nonostante i miei studi, non riesco a trovare lavoro nel mio campo e in nessun altro”.

Poi continua: “Ho risposto a diversi annunci anche per la ricerca di commesse, addette alle pulizie o magazziniere. Purtroppo, ogni volta mi viene risposto che cercano qualcuno con esperienza. Ma se non comincio a lavorare come accumulo esperienza? Evidentemente a creare problemi è il mio volto”.

Durante la trasmissione è intervenuto Francesco Emilio Borrelli che ha commentato la triste vicenda di Giovanna: “Purtroppo la nostra società è figlia di una sub-cultura che pone l’aspetto esteriore davanti alle competenze e all’umanità di un individuo”.

Il bene però trionfa sempre. La storia della 29enne, infatti, ha commosso gli ascoltatori, e sono giunte numerose offerte di lavoro, come annuncia il conduttore Simioli: “Intanto noi le forniamo tutto il nostro sostegno, abbiamo già ricevuto diverse proposte di lavoro che gireremo a Giovanna e lei valuterà”.

Campania zona bianca o gialla? Arriva la decisione per questa settimana

continua a leggere su Teleclubitalia.it