bonus decreto sostegni bis

Via libera del Consiglio dei ministri al decreto Sostegni-bis. Il premier Draghi oggi lo ha illustrato oggi in conferenza stampa. Di seguito l’elenco di bonus e misure a sostegno della crisi economica da Covid.

Elenco di bonus nel decreto Sostegni bis

I ristori a fondo perduto previsti dal decreto Sostegni-bis sono per una parte ristori automatici identici a quelli del primo dl Sostegni. Ci sono poi quelli che emergono dal confronto del fatturato tra il periodo dal primo aprile 2020 al 31 marzo 2021 e il periodo dal primo aprile 2019 al 31 marzo 2020. Infine ci sono i ristori “a conguaglio” calcolati sul risultato d’esercizio.

Per le attività economiche chiuse per effetto dei decreti anti-Covid per un periodo complessivo di almeno quattro mesi a partire dal 1° gennaio 2021 è istituito il “Fondo per il sostegno alle attività economiche chiuse”, con una dotazione di 100 milioni di euro per l’anno 2021

Sempre per le categorie economiche chiuse i Comuni provvederanno a una riduzione della Tari grazie a un fondo istituito nel decreto.

Confermati gli aiuti all’acquisto della prima casa per i giovani under 36 titolari di un rapporto di lavoro atipico. Fino al 30 giugno 2022 le domande presentate da chi presenta Isee inferiore a 30 mila euro hanno la priorità e la misura massima della garanzia concedibile è elevata all’80% della quota capitale. La dotazione del Fondo di garanzia è incrementata di 290 milioni per il 2021.

Viene prorogata di un altro mese, fino a luglio 2021 la riduzione degli oneri delle bollette elettriche.

Ritorna il bonus vacanze, che si potrà usare anche nelle agenzie di viaggio e presso i tour operator oltre agli hotel, agriturismi e B&B.

Prolungato il reddito di emergenza per altre 4 mensilità: giugno, luglio, agosto e settembre 2021. L’importo va come sempre da 400 a 800 euro. La domanda può essere presentata all’Inps entro il 31 luglio 2021. Leggi qui tutte le informazioni

Un fondo di 500 milioni per i Comuni per i buoni spesa alimentari e per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche delle famiglie in difficoltà.

Bonus da 1600 euro per i lavoratori stagionali del turismo, degli stabilimenti termali, dello spettacolo e dello sport.

Previsto poi il rifinanziamento del fondo emergenza spettacolo, cinema e audiovisivo, del fondo emergenza per le istituzioni culturali, del fondo per il funzionamento dei musei statali; misure per il sostegno allo spettacolo viaggiante

continua a leggere su Teleclubitalia.it