reddito di emergenza pagamenti

Da oggi, sabato 15 maggio, dovrebbero partire i pagamenti del reddito di emergenza. Il reddito di emergenza, lo ricordiamo, è stato introdotto per tre mensilità a marzo con il decreto n.41/2021 con delle modifiche nei requisiti e negli importi.

Inizialmente il termine per inviare le domande era il 30 aprile, data poi posticipata al 31 maggio 2021 da INPS per concedere più tempo alle persone interessate a richiedere il reddito di emergenza.

Ora, proprio alla luce del cambio di programma, c’è molta incertezza per i pagamenti e in tanti si chiedono se da oggi partiranno e per chi.

Reddito di emergenza: i pagamenti

Il reddito di emergenza viene pagato questa settimana, ma non a tutti stando a quanto riportato da INPS in risposta agli utenti sulla sua pagina social INPS per la Famiglia.

A un utente che chiede a INPS quando viene pagato il reddito di emergenza l’Istituto risponde: Come comunicato, le domande fatte prima del 30 aprile sono in lavorazione e verso il 15 maggio riceverete esito e eventuale disposizione di pagamento”. L’unico dubbio che sorge ora è che oggi è sabato e generalmente i pagamenti nei giorni festivi vengono poi spostati al primo giorno utile feriale come accade sempre con il reddito di cittadinanza.

Leggi anche: Reddito di emergenza, le istruzioni dell’Inps. Domanda anche per percettori di Naspi

Da ieri i richiedenti stanno ricevendo messaggi da parte dell’Inps che comunica loro se la domanda è stata accolta o respinta.

Molti richiedenti sui social dicono di aver parlato con INPS che ha assicurato che il reddito di emergenza verrà pagato questa settimana, quindi, stando a quanto dichiarato, dal 15 del mese e nei giorni successivi.

Questi primi accrediti dunque saranno solo per chi ha presentato la domanda entro il 30 aprile. Tutti gli altri dovranno attendere forse il mese di giugno.

Le mensilità del reddito di emergenza per il 2021 sono tre ma a maggio dovrebbe arrivarne solo una. Gli altri due accrediti avverranno a giugno e luglio, sempre dal 15 del mese. Date che però slitterebbero di un mese per chi ha fatto domanda a maggio 2021.

Reddito di emergenza, la svolta: nuovi pagamenti, soldi fino a 4200 euro

continua a leggere su Teleclubitalia.it