arrestato cugino abusa cugina san giovanni a teduccio

Ha raccontato all’amica del cuore di essere stata abusata dal cugino a soli 15 anni. Ed è a partire da quella confessione che la Procura di Napoli, dopo l’incidente probatorio, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere ai danni di un operaio di 24 anni.

Napoli, abusata dal cugino a 15 anni: racconta tutto all’amica del cuore

L’ennesima storia di abusi familiari si è consumata a San Giovanni a Teduccio, periferia est di Napoli. La vittima vive da sola con la mamma. A gennaio scorso il cugino si reca a casa sua per parlare con la zia che però in quel momento non c’è. A quel punto l’uomo spinge la cuginetta nella stanza da letto, la spoglia contro la sua volontà e ne abusa. Poi, una volta consumato il rapporto, va via dalla casa come se niente fosse.

La quindicenne ha tenuto dentro di sé il tormento della violenza subita per diverse settimane, poi ha raccontato tutto alla sua migliore amica. L’adolescente, compresa la gravità dell’accaduto, ha riferito la vicenda ai suoi genitori e questi, a loro volta, non hanno esitato ad avvertire la madre della vittima. Da lì è partita la denuncia che ha portato la pm Francesca Sorvillo ad aprire un fascicolo d’inchiesta. Nel corso dell’incidente probatorio, la vittima ha confermato quanto riferito all’amica. L’operaio 24enne nega con fermezza l’addebito e respinge le accuse. Intanto, però, per lui si sono aperte le porte del carcere.

continua a leggere su Teleclubitalia.it