Un esemplare di squalo volpe di circa 2 metri e 50 centimetri è stato catturato nelle acque antistanti la foce del fiume Sele, in Cilento, non molto lontano da Capaccio Paestum.

Campania, catturato uno squalo volpe di 2 metri e mezzo

A pescarlo è stato il titolare del Molo Nautico di Capaccio Paestum, che ha postato su Facebook alcuni scatti del predatore. Il nome dello squalo volpe deriva da quello che gli diede Aristotele all’interno del suo Historia Animalia: ritenendolo particolarmente astuto per il suo modo di sfuggire alle lenze dei pescatori, Aristotele lo definì ἀλώπηξ (alṓpēx), ovvero “volpe” in greco antico.

Si tratta della specie più grande della famiglia degli Alopiidae. Generalmente misura attorno ai 3-4 metri di lunghezza per un peso di 230–250 kg, ma può crescere ben al di là di tali misure: il record di lunghezza dello squalo volpe è di 7,60 m, mentre il record di peso è di 510 kg ed appartiene a una grossa femmina. Non è uno degli squali considerati pericolosi per l’uomo, ai danni del quale si registra solamente un attacco.

continua a leggere su Teleclubitalia.it