matrimonio roccarainola

Festa di matrimonio “illegale” a Roccarainola, in provincia di Napoli. Era tutto organizzato per festeggiare le nozze quando sono arrivati i carabinieri nel locale.

13 persone sanzionate, tra gli sposi, gli invitati, il proprietario della struttura, cuoco e camerieri. L‘attività, come da prassi, sarà sospesa per qualche giorno.

Matrimonio a Roccarainola

Girando lungo Via Veccio, a Roccarainola, i militari hanno notato all’ingresso di una Villa per ricevimenti un insolito via vai di persone, ma ciò che ha destato più sospetto in assoluto è stato un cameriere “in alta uniforme, che non si smuoveva dall’entrata del locale. Quest’ultimo è stato poi scoperto che era lì ad accogliere gli ospiti di un matrimonio per poi indicargli dove si sarebbe tenuta la festa.

In questo periodo di emergenza sanitaria questo di Roccarainola non è stato un caso isolato, già diverse volte sono stato interrotti in Campania party privati illegali. Infatti, diversi mesi fa una vicenda simile si era già verificata a Castellammare di Stabia.
Tra l’altro è recente anche la notizia di un compleanno festeggiato nella camera di un bed and breakfast al corso Garibaldi, dove 17 ragazzi di età compresa tra i 17 e i 20 anni – rigorosamente senza mascherina – hanno infranto le leggi pur di passare una serata in compagnia fra musica, alcol e festeggiamenti: senza tener conto di alcuna norma anti-Covid vigente. Tutto ciò desta forti preoccupazioni, soprattutto per chi rispetta ogni limite imposto.

Napoli, festa abusiva organizzata nella notte in un B&B: con gli invitati si presenta anche la Polizia

continua a leggere su Teleclubitalia.it