cinema teatri musei zona gialla

Da lunedì la Campania e altre regioni d’Italia passano in zona gialla. Dopo il lockdown e le ultime settimane di zona arancione, saranno allentate le misure restrittive dal 26 aprile.

Si ritorna a una lenta ripresa di ristoranti, bar, attività culturali e sportive. In particolare da lunedì 26 aprile i ristoranti saranno aperti a pranzo e a cena, purché all’aperto, ma entro le 22 perché comunque resta in vigore il coprifuoco.

Cinema, teatri, musei in zona gialla

E sempre lunedì riaprono anche cinema, teatri, sale concerto, musei, live club chiusi ormai dai mesi. Per riaprire però dovranno ovviamente adeguarsi e rispettare determinate prescrizioni come ad esempio i posti a sedere preassegnati a una distanza minima di un metro l’uno dall’altro.

La capienza massima consentita è pari al 50% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 500 spettatori al chiuso e 1000 all’aperto. In relazione all’andamento epidemiologico e alle caratteristiche dei siti, si potrà autorizzare la presenza di un numero maggiore di spettatori all’aperto, nel rispetto delle indicazioni del Cts e delle linee guida. Per i musei l’indicazione è di favorire le prenotazioni online per diluire gli ingressi.

Restano sospesi gli spettacoli aperti al pubblico quando non è possibile assicurare il rispetto di tali condizioni.

Leggi anche: Campania zona gialla. Bar e ristoranti, si cambia: come funziona da lunedì

continua a leggere su Teleclubitalia.it