annamaria ascolese sparata marito carabiniere antonio boccia

Dramma nel pomeriggio di ieri a Marino, in provincia di Roma. Un carabiniere campano, originario di Sarno, Antonio Boccia, ha sparato alla moglie, Annamaria Ascolese, 49 anni, anche lei campana, e poi si è tolto la vita.

Carabiniere spara alla moglie e poi si toglie la vita

La vicenda si è consumata in un appartamento della provincia di Roma. A culmine di un violento litigio, l’uomo avrebbe impugnato la pistola d’ordinanza e avrebbe fatto fuoco. Il militare, 56 anni, avrebbe esploso ben quattro colpi di pistola, colpendo la moglie in diverse parti del corpo. Poi ha rivolto l’arma verso di sé e si è tolto la vita.

Annamaria Ascolese stata trasportata in ospedale. Da chiarire i motivi del gesto. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato e il personale sanitario. Per l’uomo, nonostante i soccorsi è stato dichiarato il decesso, la donna è stata trasportata prima all’ospedale di Marino e successivamente trasportata in elisoccorso all’ospedale San Camillo di Roma, dove lotta tra la vita e la morte. Alla base del folle gesto probabilmente un violento litigio. La coppia viveva nel Lazio per motivi di lavoro.

continua a leggere su Teleclubitalia.it