Acerra. Non ce l’ha fatta Giovanni, il bimbo di 11 anni, originario di Acerra, in attesa di un cuore nuovo poiché quello che gli era stato trapiantato 8 anni fa è stato poi danneggiato dal Coronavirus. Oggi il piccolo avrebbe dovuto sottoporsi ad un delicato intervento al Monaldi di Napoli, dove era ricoverato da giorni.

Acerra in lutto, Giovanni muore a 11 anni: era in attesa di un cuore nuovo

Il bimbo era stato operato a causa di una cardiomiopatia ipertrofica, all’età di tre anni. A novembre purtroppo contrae il Covid-19, dal quale per fortuna guarisce. Ma nei controlli successivi emerge una grave sindrome infiammatoria secondaria, motivo per cui Giovanni deve sottoporsi nuovamente ad un trapianto di cuore. La storia del piccolo aveva commosso non solo la comunità di Acerra, ma tutta la Campania.

In tantissimi hanno sperato fino all’ultimo che il piccolo potesse ricevere l’organo vitale al più presto e tornare finalmente a casa dalla sua famiglia. Ma Giovanni oggi pomeriggio è spirato. La triste notizia si è subito diffusa sui social, in queste ore molti utenti hanno scritto messaggi di cordoglio indirizzati ai genitori del bimbo. “Non ho parole per descrivere ciò che sento, vi sono vicina con tutta l’anima. Vi posso solo dire che Nanni era diventato un po’ figlio nostro”, scrive una donna su Facebook.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it