Il principe Filippo Mountbatten, duca di Edimburgo, conte di Merioneth e barone di Greenwich, è l’uomo che ha seduto accanto al trono della Regina Elisabetta. Una figura silenziosa e riservata che da oltre mezzo secolo accompagna la sovrana inglese nella vita privata come in quella pubblica.

Principe Filippo: anni

Il principe Filippo è morto il 9 aprile 2021. Aveva 99 anni. Avrebbe dovuto compiere 100 a giugno.

Vita

Il principe Filippo nasce il 10 giugno 1921 a Mos Repos, sull’isola greca di Corfù. Luogo dal quale la sua famiglia viene costretta a fuggire l’anno seguente, in seguito al colpo di Stato militare che avrebbe cambiato per sempre la nazione.

Inizialmente si trasferisce in Francia, poi in Inghilterra, dove cresce e studia presso la famiglia d’origine della madre. Seguendo le orme del nonno materno, Filippo entra alla scuola per allievi ufficiali della Royal Navy. Qui si diploma come miglior cadetto del proprio anno, dando inizio a una brillante carriera nella marina di sua maestà.

Matrimonio con la Regina Elisabetta

Dopo il primo incontro, avvenuto nel 1939, Filippo chiese a re Giorgio VI la mano di Elisabetta nel 1946. Quando quest’ultimo acconsentì al fidanzamento, il futuro consorte dovette rinunciare ai titoli nobiliari stranieri di Grecia e Danimarca.

Il futuro principe dovette anche convertirsi anche dal credo ortodosso a quello anglicano, di fatto rinunciando alle proprie origini per assumere un’identità più adatta a quella di un nobile britannico. Proprio per completare questa trasformazione, Filippo adottò il cognome materno Mountbatten, ottenendo il titolo di duca di Edimburgo.

Il matrimonio venne celebrato presso l’abbazia di Westminster il 20 novembre 1947, restando nella storia come la prima unione reale ad essere trasmessa in diretta dalla Bbc.

Principe Filippo: morte

Il principe Filippo è deceduto il 9 aprile 2021. Era affetto già da un tumore alla prostata e da problemi cardiovascolari, nelle ultime settimane Filippo di Edimburgo è stato ricoverato presso una clinica privata.

Dopo settimane di degenza, l’unica visita da parte del principe Carlo ha preoccupato il mondo. Nonostante le rassicurazioni fornite dal principe William sulle condizioni del nonno, a suo dire stabili, Filippo fu di nuovo trasferito al St. Bartholomew’s Hospital, ufficialmente per effettuare controlli cardiaci approfonditi. Poi il decesso.

continua a leggere su Teleclubitalia.it