Giugliano. Calano i contagi nella Terza città della Campania. Negli ultimi sette giorni si registrano, infatti, 658 positivi; 195 in meno rispetto al 29 marzo. A fornire i dati è il sindaco di Giugliano, Nicola Pirozzi, che ha diramato il bollettino settimanale sui suoi canali social.

Giugliano. Nuovo bollettino Covid, il sindaco: “C’è poco da stare sereni”

In merito agli assembramenti registrati negli ultimi giorni in città, il primo cittadino ha chiesto collaborazione alla comunità giuglianese e rispetto per le ordinanze e le disposizioni governative, poiché “il pericolo non è superato”.

“Capisco che siete stufi, siete stanchi dopo un anno di limitazioni, di crisi e di restrizioni; comprendo la difficoltà e in parte anche la voglia di normalità. Ma non è possibile giustificare ciò che si sta vedendo a Giugliano e in tutti gli altri paesi o città: la gente si riversa in strada come se nulla fosse”, ha scritto Pirozzi in un post.

Leggi anche >> Riapertura scuole in Campania, sindaci divisi: la decisione del primo cittadino di Giugliano

E poi, ancora: “La Polizia locale, nonostante la carenza di organico e tutti gli altri impegni che gli agenti devono ottemperare quotidianamente, ha messo in campo posti di blocco sul territorio, acquisito e verificato anche le autocertificazioni di cittadini in giro con motivazioni. Cento autocertificazioni controllate solo ieri. Dichiarazioni che saranno approfondite, verificate e poi si agirà di conseguenza. Da soli – sottolinea il sindaco – non possiamo farcela. Siamo in emergenza, operiamo in emergenza e lottiamo contro un nemico invisibile” Infine, l’appello ai cittadini: “Serve collaborazione”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it