celestina de santis morta seconda dose pfizer

Un’ex infermiera, Celestina De Santis, è morta un’ora dopo l’inoculazione della seconda dose di vaccino. La tragedia si è consumata a San Vito Chietino, in provincia di Chieti.

San Vito Chietino, torna a casa dopo la seconda dose di vaccino e muore

Ad accompagnare la donna al Poliambulatorio del paese è stata la figlia. Una volta che sono tornate entrambe a casa, Celestina, 83 anni, ha accusato un malore e si è accasciata a terra sul pavimento di casa. La vittima ha smesso di respirare. Inutile l’arrivo dei soccorsi e dei sanitari del 118 che hanno provato a rianimarla. Trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Lanciano, per Celestina non c’era più niente da fare.

La Procura di Lanciano ha disposto l’autopsia. La salma è stata trasferita presso l’obitorio di Chieti. “Dopo l’attesa di un quarto d’ora, per eventuali reazioni, siamo ripartiti in macchina – racconta Sonia, la figlia di Celestina De Santis – ma dopo pochi minuti mia madre si è sentita male. Ho allertato il 118 che ha provato a rianimarla e l’ha trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Lanciano dove poi ho appreso che era morta”.

Il pm Francesco Carusi ha incaricato il medico legale Domenico Angelucci di effettuare l’esame autoptico, che si terrà mercoledì 7 aprile al servizio di Anatomia patologica di Chieti. Solo così si potranno verificare le cause del decesso e l’eventuale correlazione con la seconda dose di vaccino somministrata al poliambulatorio.

Leggi anche: Campania, vigile urbano muore dopo prima dose Pfizer

continua a leggere su Teleclubitalia.it