de luca impianto ecoballe ponte riccio

Ha parlato anche dell’impianto di smaltimento delle ecoballe il presidente della Regione Vincenzo De Luca. Rispondendo a una nostra domanda sul ricorso dei sindaci di Giugliano, Qualiano e Villaricca, contrari alla struttura di Ponte Riccio, il presidente è stato caustico: “Scemenze non sono più tollerabili”.

De Luca su impianto ecoballe di Giugliano: “Scemenze non più tollerabili”

“Noi dialoghiamo con tutti ma diciamo che il tempo della demagogia e della stupidità è finito – ha tuonato il Presidente della Regione a proposito dell’impianto di Ponte Riccio -. Scemenze non sono più tollerabili. Stiamo bonificando dopo 20 anni un territorio che è stato martirizzato. Dovremmo andare a prendere a casa quelli che hanno deciso di devastare questo territorio scaricando 4 milioni e mezzo di ecoballe. Oggi stiamo lavorando per risolvere questo problema”.

Poi ha aggiunto: “Quindi per cortesia lavoriamo con serietà e finiamola con la demagogia. Ancora oggi noi paghiamo 130mila euro al giorno di sanzione europea per non aver eliminato i problemi. L’impegno della regione e eliminare dal territorio le ecoballe. Abbiamo contrattualizzato le aziende che devono farlo. Abbiamo già risolto per un terzo il problema. Adesso dobbiamo o realizzare 15 impianti di compostaggio per la lavorazione dell’umido e dobbiamo bonificare completamente il territorio”.

Infine ha concluso: “Questo programma serve a garantire la salute dei cittadini. La demagogia, il comitatismo, le scemenze senza dare alternative non sono più tollerabili. Parliamo chiaro il tempo della demagogia e finito. Stiamo facendo quello che stiamo facendo per ridare la vita, per ridare qualità all’ambiente e per bonificare il territorio che altri hanno massacrato. Noi lo stiamo bonificando”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it