“Attendiamo l’esame del Dna e siamo speranzosi”. A parlare a nome di Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone, la piccola scomparsa 17 anni fa da Mazara del Vallo, nel Trapanese, è il suo avvocato Giacomo Frazzitta.

Denise Pipitone, il legale della famiglia va in Russia: “Attendiamo esame del Dna”

L’avvocato Frazzitta è in attesa di partire per la Russia. “Andrò io per tutti gli accertamenti, la mamma resta qui”, ha detto il legale. “Stiamo provando a vedere se ci autorizzano subito senza dover fare i 15 giorni di quarantena. Attendiamo”.

Stasera sarà lui a intervenire al posto di Piera alla trasmissione di Rai3 “Chi l’ha visto?”. Nel programma пусть говорят (in italiano “Lasciali parlare”), in onda sull’emittente russa Primo Canale, è stato trasmesso il messaggio di una ragazza, che si è rivolta alla trasmissione per cercare sua madre. “Non ti ho mai dimenticato, ti sto cercando e ho la possibilità di trovarti. Eccomi qui, sono viva, voglio conoscerti e trovarti”, ha detto la ragazza.

“In realtà già nel 2004, quando la piccola è scomparsa, c’erano delle segnalazioni che ci facevano propendere per una pista russa”, ha affermato l’avvocato. Adesso la speranza è appesa all’esame del Dna.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it