Per la prima volta anche i lavoratori autonomi iscritti agli Ordini professionali sono stati iscritti nel sistema di aiuti che sarà attivato dal decreto Sostegni, atteso in Consiglio dei Ministri per oggi, 19 marzo.

Decreto Sostegni, bonus di 3mila euro per professionisti e partite Iva: come ottenerlo

La platea di benificiatori coinvolgerà circa 800mila professionali e  oltre 3 milioni di piccole e medie imprese. Gli aiuti, come scrive il Corriere della Sera, dovrebbero andare da un minimo di 1.000 euro per le persone fisiche, a 3mila euro per le partite Iva, fino a un massimo 150mila euro per le imprese (anche artigiane).

Leggi anche >> Figli in dad: a chi spetta e come richiedere il bonus baby sitter

Lo schema prevederebbe un indennizzo del 60% per le imprese fino a 100mila euro, del 50% tra 100mila e 400mila euro, del 40% tra 400mila e un milione, 30% tra uno e 5 milioni e 20% tra 5 e 10 milioni

A cambiare sarà il meccanismo di calcolo dei contributi alle imprese con l’eliminazione dei codici Ateco e l’introduzione dei criteri basati sulle “perdite” di fatturato.

Bonus partite Iva

A fine aprile dovrebbe arrivare anche il bonus per le partite Iva. Si tratta di un indennizzo di 1.000 euro al mese, per il primo trimestre – gennaio, febbraio marzo – dedicato a tutti i titolari di partita Iva e ai lavoratori stagionali e dello spettacolo anche senza partita Iva. Per il primo trimestre, dunque, si tratta di un ‘sostegno’ di 3mila euro.

continua a leggere su Teleclubitalia.it