no vax infermiera genova cluster

Sta facendo discutere in Liguria il caso di un’infermiera che ha rifiutato di sottoporsi al vaccino. La donna infatti ha contratto il Covid in questi giorni e nel suo reparto si registra un focolaio con almeno dieci contagiati.

Infermiera rifiuta il vaccino e prende il Covid: 10 contagiati nel reparto

La vicenda si è consumata all’ospedale San Martino di Genova. L’operatrice sanitaria non ha voluto aderire alla campagna vaccinale nelle settimane scorse. Di recente, ironia della sorte, si è contagiata, probabilmente in ospedale. Sarebbe lei ad aver contributo alla nascita e alla diffusione un cluster con diversi operatori sanitari, tra medici e infermieri, tutti contagiati dal virus.

La vicenda ha fatto così scalpore da arrivare sulle scrivanie del governatore Giovanni Toti. «Ho dato mandato ai miei uffici di valutare la possibilità di intervenire con una legge regionale per obbligare questa categoria a vaccinarsi – ha detto il presidente della Regione Liguria – chi fa questo lavoro e rifiuta di proteggere se stesso con il vaccino non protegge i pazienti di cui dovrebbe prendersi cura. E questo è inaccettabile».

La direzione dell’ospedale policlinico San Martino di Genova ieri aveva confermato l’individuazione di un cluster derivante da variante inglese al 1° piano del Padiglione Maragliano. Le strutture complesse di Igiene diretta dal prof. Icardi e di Malattie Infettive diretta dal prof. Bassetti hanno attivato di concerto con la direzione sanitaria le procedure previste dal protocollo. A ieri i positivi erano 10 ma il numero potrebbe essere destinato a salire ancora nelle prossime ore. La vicenda si registra in un momento dominato dalle polemiche sui presunti decessi legati al vaccino AstraZeneca, che ha spinto la Regione Piemonte a sospenderne la somministrazione.

continua a leggere su Teleclubitalia.it