chi è paul gascoigne

Paul John Gascoigne è uno dei naufraghi dell’Isola dei famosi 2021. Ma chi è? E’ un allenatore di calcio ed ex calciatore inglese, di ruolo centrocampista.

Soprannominato Gazza, ha giocato nella nazionale inglese e in diversi club professionistici dei massimi campionati inglese, italiano e scozzese. Considerato come uno dei calciatori più talentuosi della sua generazione, non è mai riuscito a esprimere appieno il suo potenziale anche per via dei numerosi infortuni, ma soprattutto a causa della sua vita sregolata fuori dal campo, al carattere e alla personalità trasgressiva ed eccentrica.

Dopo il suo ritiro dalla carriera agonistica è stato numerose volte al centro delle cronache per i suoi problemi di alcolismo accompagnati da disturbi psichici sempre più gravi.

Paul Gascoigne: età, altezza

E’ nato a Gateshead, il 27 maggio del 1967. Ha 53 anni. E’ alto 1.75 cm. Dal 15 marzo 2021 è uno dei concorrenti dell’Isola dei famosi 2021.

Moglie e figlia

È stato sposato con Sheryl dal 1996 al 1998, da cui ebbe un figlio; inoltre adottò i figli che lei ebbe da un suo matrimonio precedente.

Biografia e carriera

Gascoigne nasce in Inghilterra dal padre John che era un manovale, mentre sua madre Carol lavorava in fabbrica. Fu chiamato Paul John in omaggio ai due membri dei Beatles Paul McCartney e John Lennon. Paul da piccolo era spesso in sovrappeso, e anche quando riuscì a entrare nelle giovanili del Newcastle, lo stesso presidente Stan Seymour lo descrisse come “un George Best senza cervello”.

Non è stata un’infanzia facile la sua. La sua famiglia viveva in una singola stanza al piano superiore di una casa popolare con un unico bagno comune. Si trasferì più volte durante i primi anni di vita. Quando aveva dieci anni, il padre cominciò a soffrire di crisi epilettiche, e Gascoigne iniziò a sviluppare alcuni disturbi, tanto da essere preso in terapia. Gascoigne sviluppò anche una dipendenza dalle slot machine, e all’età di 15 anni, decise di provvedere da solo alla sua famiglia, vedendo nel calcio professionistico un modo per guadagnare più soldi del resto della famiglia.

I problemi con l’alcool e la droga e il patrimonio sperperato

L’allenatore ha avuto seri problemi con alcool e droga. Nel 2007 viene operato d’urgenza allo stomaco per un’ulcera perforante.

Il 22 febbraio 2008 gli agenti lo ricoverano coattivamente in un ospedale a causa di due incidenti avvenuti in altrettanti alberghi del Nord dell’Isola. La sua situazione mentale peggiora sempre di più e il 5 maggio seguente, affetto da manie depressive, tenta il suicidio in un lussuoso hotel di Londra.

Il 4 giugno viene internato in una clinica di Londra per tre mesi di cure obbligatorie e per disintossicazione dal consumo di Red Bull. Raccontò di riuscirne a bere anche più di 60 al giorno. Gazza è stato anche cacciato da un concerto degli Iron Maiden in Ungheria perché ubriaco; quando gli fu intimato di tornare in Inghilterra sparì per alcuni giorni. Il 18 dello stesso mese viene arrestato con l’accusa di danneggiamento perché avrebbe rotto di proposito un telefonino a un suo fan che gli aveva chiesto un autografo e per una lite con un fotografo.

Il 25 dicembre la sua famiglia ne perde le tracce dopo che era stato dimesso dalla clinica londinese per trascorrere le vacanze natalizie con i suoi parenti. Si rifarà vivo tre giorni dopo: completamente solo e ubriaco, aveva alloggiato in un hotel a poche centinaia di metri dal centro di recupero di Minsterworth, dove era in terapia da tre settimane per sconfiggere la sua dipendenza dall’alcool.

Successivamente decide di curarsi dallo stress con la crioterapia. A metà febbraio 2010 si rivolge al sindacato dei calciatori PFA in quanto dopo aver sperperato in pochi anni il patrimonio di 26 milioni di euro guadagnato in carriera, è divenuto ormai un senzatetto. A settembre è stato a un passo dall’essere nominato allenatore del Garforth Town, squadra che milita nella Evo Stik Division One North, l’ottavo livello della Struttura piramidale delle leghe calcistiche inglesi, ma alla fine, dopo numerosi colloqui, l’ex fantasista della nazionale inglese rifiutò l’incarico. La notte del 21 ottobre è stato arrestato per possesso di droga.

E ancora viene arrestato per aver aggredito l’ex moglie e una guardia di sicurezza presso una stazione ferroviaria; trascorre una notte in cella prima di essere rilasciato su cauzione.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it