vaccino astrazeneca vaccine center napoli

L’effetto AstraZeneca si fa sentire anche sulla campagna vaccinale. Al Covid Vaccine Center della Mostra d’Oltremare, come racconta Il Mattino, sono più di 300 su 600 prenotati i docenti che non si sono presentati per inocularsi la prima dose.

Napoli, psicosi AstraZeneca: in 300 disertano la prima vaccinazione

A scatenare la paura tra le file degli insegnanti sono i quattro decessi avvenuti dopo la somministrazione della prima dose del vaccino. Il fronte dei “diffidenti” cresce di giorno in giorno. Ieri sono stati 292 i docenti che si sono presentati all’appuntamento al Vaccine Center. Gli altri hanno disertato la vaccinazione. Un segnale preoccupante, che rischia di compromettere l’efficacia della campagna vaccinale. La maggior parte dei prenotati adesso chiede rassicurazioni sulla sicurezza del vaccino.

Ma c’è anche chi non si è fatto spaventare dagli episodi riportati dai giornali. Come gli agenti della Polizia di Stato. “Sono stato assalito da dubbi – spiega a Il Mattino Rosario Liccardo, 58 anni, poliziotto -. Ma allo stesso mi sono presentato perché considero la vaccinazione un dovere etico”. Ansia e paura anche tra quelli che hanno fatto il vaccino appartenente al lotto AstraZeneca finito sotto accusa. Invocano chiarezza in vista della seconda dose. “Mi sono sentita trattata con un farmaco di serie B” ha raccontato Paola Pacilio, 40enne napoletana, maestra elementare. “In queste ore le chat dei professori sono piene di fake news e sta aumentando l’angoscia – aggiunge la maestra – quello che vogliamo è solo avere chiarezza e sicurezza, soprattutto il previsione della seconda dose di vaccino”.

Leggi anche: Balbuzie e febbre alta, insegnante casertana colpita da ischemia dopo vaccino

continua a leggere su Teleclubitalia.it