zona rossa primo weekend napoli

E’ il primo weekend in zona rossa in Campania. Sono entrate in vigore le nuove restrizioni previste anche dall’ultima ordinanza del governatore Vincenzo De Luca. Eppure sono ancora tantissime le persone che si riversano in strada. Da Napoli alla provincia, così come nel casertano, i corsi principali e i centri cittadini traboccavano di gente. Molti in auto, altri a piedi. Una situazione surreale visto che, secondo la normativa anti-covid, i cittadini potrebbero uscire soltanto per motivi di necessità, lavoro o salute.

Campania. Primo weekend in zona rossa, molta gente in strada

In mattinata, lungo le strade dell’agro aversano – Casal di Principe, Villa di Briano, San Marcellino, San Cipriano, Aversa – si sono registrati piccoli ingorghi automobilistici e macchine in doppia fila. In particolare lungo corso Europa e corso Umberto tantissime persone hanno sfidato anche le regole del Covid per uscire e riversarsi fuori ai bar per consumare una bevanda o un caffé nei pressi dei bar e delle caffetterie.

Scene simili anche in diversi comuni a nord di Napoli come Marano e Arzano. Complice il bel tempo, sono centinaia i cittadini che hanno deciso di scendere, anche per fare una passeggiata in centro. Nel capoluogo, invece, nonostante un negozio su quattro sia chiuso, segnalata la presenza di persone in via Toledo, piazza Plebiscito e nelle classiche strade dello shopping al Vomero (Via Scarlatti, piazza Vanvitelli, via Luca Giordano). Disertato il lungomare. La presenza dei controlli in strada è però ridotta al minimo. Lungo i principali assi viari campani non ci sono posti di blocco.

Le attività di Municipale, Finanza, Polizia e Carabinieri dovrebbero intensificarsi in serata, quando, dopo il coprifuoco, i più giovani potrebbero sfidare i divieti della zona rossa per incontrarsi o spostarsi da una città all’altra. Intanto il numero dei contagi giornalieri, al momento, non accenna a diminuire. L’ultimo bollettino diramato dall’Unità di Crisi documenta un trend di crescita costante.

Foto: Fanpage

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it