ercolano zona rossa rafforzata

Arriva anche ad Ercolano la zona rossa rafforzata. Il sindaco Ciro Buonajuto ha firmato un’ordinanza con nuove misure restrittive.

Ha deciso di chiudere fino al 21 marzo il lungomare, tutti gli uffici comunali, palestre e lo stadio Solaro, biblioteche e centri per anziani. Al cimitero solo ingressi contingentati nel weekend.

Ercolano zona rossa rafforzata

Il Centro Operativo Comunale ha esaminato il rischio di assembramenti Covid in particolari luoghi di ritrovo, come lungomare e piazze e per questo è stato deciso di chiuderli. Ordinanza a cui è seguita poi quella della Regione.

Il provvedimento comune dispone la chiusura al pubblico della biblioteca comunale e del centro sociale anziani, di tutti gli uffici comunali, eccetto l’ufficio stato civile per le dichiarazioni di morte e nascita – ma tutte le comunicazione dovranno avvenire tramite mail o Pec – nonché degli uffici di polizia locale solo per le emergenza. È consentito l’accesso su appuntamento solo per adempimenti a scadenza imminente di legge che non possano essere fatti online.

Leggi anche: Giugliano, parte da oggi la “zona rossa rafforzata”: cosa si può fare e cosa no

Sospesi, poi, tirocini universitari e praticantato legale presso gli uffici comunali, le attività sportive dentro le palestre comunali e nello stadio comunale R. Solaro, mentre l’accesso al cimitero nel fine settimana avverrà in modo contingentato. Chiusi i parchi pubblici comunali, interdetto l’accesso alla Rotonda Caduti del Mare e al Molo Borbonico. Le sanzioni vanno da 400 a 3mila euro.

continua a leggere su Teleclubitalia.it