Ci sono voluti più giorni per ripulire la Cantariello, strada provinciale tra i comuni di Casoria e Afragola, invasa ciclicamente da cumuli di spazzatura.

Stamattina, finalmente, le attività di pulizia dell’area ad opera di Casoria Ambiente sono concluse. Le immagini che vi mostriamo della situazione che si presenta attualmente sono quindi decisamente diverse da quelle che vi avevamo denunciato circa un mese fa. Peccato, però, l’area  interessata dalla bonifica sia solo quella di pertinenza del comune di Casoria.  Quella che invece afferisce ad Afragola – città alla cui guida si è da poco e temporaneamente insediata la commissaria prefettizia Anna Nigro – è ancora lasciata all’inciviltà con cumuli di frigoriferi, vecchi stracci e rifiuti di vario genere.

Un problema – quello dell’abbandono indisturbato di spazzatura – di cui spesso- nell’opinione generale – sono stati accusati i rom che occupano il campo insistente proprio in quell’area spesso interessata anche da roghi tossici. Inutili anche i tentativi di installare telecamere.

Senza alimentare alcuna caccia alle streghe, per il consigliere di Casoria Salvatore Iavarone, la pulizia delazione è dunque solo un primo passo per la realizzazione di un sogno. Una riqualificazione che passi attraverso il dislocamento degli occupanti del campo non con le ruspe ma un con un piano di integrazione che coinvolga diverse associazioni e comuni dell’hinterland. Un progetto – in parte bloccato dal Covid – ma che sarebbe nelle prime fasi di attuazioni.

continua a leggere su Teleclubitalia.it