decreto draghi

Oggi è il giorno del primo decreto del presidente Mario Draghi. Il Covid è ovviamente il tema di cui discute il consiglio dei ministri e su cui saranno presi i primi provvedimenti.

L’indicazione sarebbe quella di prorogare di 30 giorni il divieto di spostamento fra regioni. La decisione anticipata dalla ministra degli Affari regionali Mariastella Gelmini durante il vertice fra governo, Regioni e Comuni sulle nuove misure di contrasto al coronavirus. Lo stop agli spostamenti fino al 27 marzo sarà bollinato nelle prossime ore dal consiglio dei ministri. 

Decreto Draghi

Continuerebbe la suddivisione per fasce di colore dell’Italia. I provvedimenti di apertura e chiusura delle attività saranno però stabiliti e comunicati almeno una settimana prima dell’entrata in vigore, dopo averli concordati con Regioni e Parlamento. Ma alle misure di tipo sanitario dovranno affiancarsi quelle di ristoro economico. Queste alcune delle strategie messa a punto dal governo Draghi per combattere i contagi e per far fronte alla crisi finanziaria causata dalla pandemia.

Spostamento tra le Regioni

Oltre alla proroga dello stop allo spostamento tra regioni, che durerà dunque fino al 27 marzo, l’esecutivo comincerà a mettere a punto l’elenco delle nuove regole operative dal 6 marzo.

Per quanto riguarda le aperture, al momento, con la curva epidemiologica ancora in salita e le nuove varianti sembra difficile ipotizzare adesso un allentamento generale dei divieti. Il Comitato tecnico-scientifico ha già sottolineato i rischi di “procedere a riaperture che rischiano di far salire ulteriormente il numero di contagi perché favoriscono una maggiore circolazione delle persone”.

Entro fine settimana si valuterà se ci sono zone del Paese dove invece la morsa del Covid è meno pericolosa, dunque se ci sono spiragli per valutare una riapertura sia pur graduale di alcune attività.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it