vidor morta margherita suicidio figlio

Quando Margherita, la 31enne di Fanzolo di Vedelago, ha deciso di farla finita da un viadotto di Vidor, ha portato con sé anche il figlioletto di un anno e mezzo. Si è lanciata nel vuoto ed è morta. Il piccolo si è salvato per un soffio, ma lotta per la vita.

Vidor (Treviso), mamma Margherita si lancia dal ponte col figlioletto di un anno e mezzo

La tragedia si è consumata nella serata di ieri. La 31enne si è gettata dall’arcata del ponte, in località Pederobba. Lo schianto è stato fatale. L’impatto al suolo è avvenuto dopo un volo di circa trenta metri. Per lei non c’è stato nulla da fare mentre il piccolo di un anno e mezzo con cui si è tuffata nel vuoto è riuscito a salvarsi. Ma è ricoverato in condizioni disperate e i medici stanno facendo l’impossibile per salvarlo. A lanciare l’allarme sono stati alcuni automobilisti di passaggio, vedendo l’auto della 31enne, una Lancia Y, ferma in sosta. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco e medico e infermieri del Suem 118. Il giovanissimo è stato portato d’urgenza al Ca’ Foncello di Treviso.

Il retroscena

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, Margherita, residente a Vedelago, soffriva di depressione ed era in cura presso un centro specializzato. Doveva recarsi in visita dai genitori, a Caerano San Marco. Quando però i familiari non l’hanno vista arrivare, hanno prima chiamato il marito per sapere notizie, poi hanno allertato i militari dell’arma. A quel punto è partita una ricerca sul territorio, conclusa quando è stata trovata l’auto della 31enne, una Lancia Y, ferma dei pressi del ponte sul Piave, a Vidor. I carabinieri hanno subito temuto il peggio, avvertendo i Vigili del Fuoco che si sono calati sul posto. I pompieri sono scesi sul greto del fiume sottostante il ponte e hanno trovato la 31enne ormai priva di vita. Il figlioletto invece ancora vivo, seppur con gravi lesioni. Quella di ieri è la seconda tragedia familiare nel trevigiano dopo quanto avvenuto a Castello di Godego, dove un uomo di 43 anni, Egidio Battaglia, ha ucciso il figlio di due anni per poi togliersi la vita.

continua a leggere su Teleclubitalia.it