buoni spesa giugliano

GIUGLIANO. E’ stato comunicato ieri ai beneficiari dei buoni spesa a Giugliano la stesura della graduatoria definitiva. Dopo mesi di ritardi e caos per i ricorsi, da ieri gli ammessi beneficiari hanno ricevuto sul proprio cellulare il pin necessario per fare poi gli acquisiti di beni di prima necessità.

Il voucher potrà essere speso dal 23 febbraio al 30 aprile 2021 ma da ieri sono nate diverse polemiche. A differenza del primo elenco, stavolta non è stata pubblicata la graduatoria sul sito del comune. Quello che si sa è che i richiedenti sono stati suddivisi tra: ammessi beneficiari (che riceveranno il sussidio), ammessi non beneficiari (che non riceveranno il sussidio) ed esclusi. La scorsa volta furono pubblicati gli ID delle richieste, cioè il codice identificativo assegnato a ogni cittadini che aveva presentato la domanda. Questa volta no, dunque non si conosce il numero di chi ha ottenuto il beneficio e chi invece è stato escluso.

Giugliano, polemiche per i buoni spesa

Ed è proprio la mancata pubblicazione della graduatoria su cui si sono concentrate le polemiche. Il consigliere di minoranza Luigi Sequino scrive su Facebook: “E’ sotto gli occhi di tutti il pasticcio che hanno combinato, con evidente danno ai più deboli.  Nascondere i risultati non è una buona strategia e va contro i principi di trasparenza tanto sbandierati in campagna elettorale. Le graduatorie devono essere pubblicate affinché tutti possano sapere quanti cittadini sono stati ammessi, quanti non lo sono stati e soprattutto gli importi dei contributi.  Si cerca forse di nascondere qualche cosa? Spero proprio di no e spero che presto venga posto rimedio a quest’altra brutta figura dell’amministrazione”.

Critiche anche da parte di Azione Giugliano che in un comunicato lamenta la difficoltà della procedura scelta nonché la mancata pubblicazione della graduatoria. “Come Gruppo Azione Giugliano non comprendiamo in alcun modo le motivazioni che abbiano spinto l’amministrazione cittadina all’utilizzo di una tale complessa procedura di verifica, chiediamo inoltre, al primo cittadino la pubblicazione degli elenchi contenenti i codici identificativi degli ammessi al bonus (in adempimento al Dlgs 33/2013), al fine di poter fornire la giusta serenità a chi è stato ammesso al beneficio e garantire una maggiore trasparenza per tutti i cittadini giuglianesi richiedenti”.

Su Facebook sono diversi i cittadini che lamentano sia la difficoltà di accedere al sistema che la mancata pubblicazione della graduatoria. “Vogliamo vedere la graduatoria sembra un segreto di stato” scrive Simona.

continua a leggere su Teleclubitalia.it