lettera liccardo giugliano

GIUGLIANO. Fa sapere di aver sporto una seconda denuncia contro ignoti il consigliere di centrodestra Paolo Liccardo. Dopo il caso esposto anche in consiglio comunale dove Liccardo disse di essere stato convocato in questura per una lettera da lui firmata contro un ex assessore che lui ha provveduto a disconoscere, ora ce ne sarebbe un’altra.

Quella stessa lettera è ora giunta anche ai carabinieri dove è stato convocato il consigliere più votato di centrodestra che ora siede in consiglio.

Liccardo, denuncia dopo una lettera a suo nome

“Stamattina ho dovuto provvedere ad una seconda denuncia contro ignoti. Dopo i fatti della settimana scorsa che mi hanno portato in Questura a disconoscere delle lettere che avrei mandato per danneggiare la reputazione di un ex assessore, una lettera simile è arrivata anche ai Carabinieri” scrive su Facebook.

Leggi anche: Giugliano, lettera a firma di Paolo Liccardo contro ex assessore: “Non sono io, convocato in questura”

“Atteggiamento subdolo che sembra essere nel DNA di chi, nascondendosi, sta mandando queste lettere per mettermi in cattiva luce – continua il post -. Sarà di certo un caso che questo accanimento contro la mia persona è divenuto un’abitudine proprio ora che ho intrapreso un nuovo percorso, che sono protagonista di battaglie per il bene comune, che sono fortemente motivato e stimolato dal gruppo che rappresento. Se pensassi che qualcuno occupa ruoli e funzioni per le quali non ha i titoli lo chiarirei politicamente con l’amministrazione perché è questo che mi ha chiesto la gente votandomi”.
continua a leggere su Teleclubitalia.it