roberto bogialli morto incidente masso

Schiacciato da un masso enorme piombato sul tetto della sua auto. E’ morto così Roberto Bogialli, 68enne della Valtellina, pittore molto noto nella sua comunità. Una tragedia assurda che ha lasciato sgomenti parenti e amici.

Valtellina, morto schiacciato da un masso

Secondo una prima ricostruzione, Roberto stava percorrendo la provinciale “dei Cech”, una strada secondaria che collega alcuni piccoli centri urbani nella zona di Morbegno, in provincia di Sondrio, quando un masso si è staccato da un costone roccioso travolgendo la sua auto. Il 68enne stava transitando proprio in quel momento. L’enorme roccia ha sfondato il tetto dell’audi e ha schiacciato l’abitacolo. Per Rorberto Bogialli non c’è stato niente da fare. Quando i soccorsi sono arrivati e lo hanno estratto dalle lamiere, era già morto.

L’uomo stava rientrando da un’escursione. Sul luogo della tragedia sono arrivati i Vigili del Fuoco di Morbegno, i carabinieri di Chiavenna e i soccorritori del 118. Le operazioni di recupero della salma sono state piuttosto difficoltose. Sull’episodio è arrivato anche il commento dell’assessore regionale alla Montagna, enti locali e piccoli comuni Massimo Sertori: “Una preghiera per la vittima di questa tragedia che ci lascia senza parole”.

Leggi anche: Incidente sull’A3, muore un 20enne

Foto: Primalavaltellina e SondrioToday.it

continua a leggere su Teleclubitalia.it