Si è tenuta la 18ettima edizione del Premio Culturale San Giuliano con cui la Proloco di Giugliano intende premiare tutti i ragazzi che si sono distinti nel proprio percorso di studio. Quest’anno, in particolare modo, in cui le difficoltà oggettive hanno reso ancor più speciale studiare e farlo con rinnovata passione e ponendosi obiettivi ambizioni per il futuro ha avuto un valore in più. 

Sono stati 47 gli studenti premiati, una media che si mantiene costante negli anni. Nonostante a Dad e le sedute di laurea attraverso uno schermo, la voglia di studiare e di distinguersi non è mutata. Una serata ricca ricca che si è svolta presso la Collegiata di Santa Sofia per ottemperare al a pieno alle norme anti Covid.

Ad allietare il pubblico presente di soli familiari dei premiati è stato il maestro Gino D’Arienzo e la sua chitarra. Quest’anno è mancato il premio alla carriera Giovan Battista Basile, mentre la borsa di studio intitolata al Dott. Guerrera è diventato un atto di beneficenza con la consegna di due defibrillatori: uno per la collegiata di Santa Sofia l’altro per il Santuario dell’Annunziata.

I due apparecchi sanitari viaggeranno nel percorso delle processione del Patrono e della Compatrona di Giugliano non appena si ripristineranno le processioni. La serata è stata trasmessa in diretta su Teleclubitalia Canale98. </span

continua a leggere su Teleclubitalia.it