Ennesimo crollo ad Afragola. Ad esattamente 20 giorni da quello che ha interessato lo stabile tra via Plebiscito e via del rosario, a qualche decina di metri di distanza ieri sera, intorno alle 18:30 ne è crollato un altro.

Si tratta, anche in questo caso, di uno stabile abbandonato da anni che si trovava in condizioni fatiscenti e che già qualche tempo fa era in parte crollato.

Il peggioramento delle condizioni dell’edificio che si trova in via Ciampa, in pieno centro antico di Afragola, è avvenuto anche in seguito alle forti piogge degli scorsi giorni.
Un’autovettura, con a bordo una coppia, che si trovava a passare lungo la strada al momento del cedimento è stata investita da alcuni detriti.
In particolare, per la donna è stato necessario il trasferimento all’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore. Ma fortunatamente, a parte la grande paura, si tratterebbe solo di una ferita lieve.

Danneggiata anche un’auto in sosta proprio sotto l’edificio collassato. Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco, i Carabinieri e gli agenti della Polizia Municipale, per mettere immediatamente in sicurezza la zona. Via Ciampa è stata inibita al traffico in entrambi i sensi. Lungo tutta la notte, inoltre, l’unità cinofila dei vigili di Campobasso ha setacciato ciò che restava dell’edificio per scongiurare la presenza di qualsiasi persona. Fortunatamente, anche in questo caso, non risultano vittime ma il crollo ha acuito le polemiche in città. Alle forti accuse rivolte all’amministrazione, il sindaco Claudio Grillo ai nostri microfoni risponde di aver già chiesto due settimane fa un monitoraggio di tutti gli edifici pericolanti che insistono sul territorio.

“Si paga lo scotto di situazioni inevase negli anni – afferma il primo cittadino – Emergono difficoltà come carenze risorse umane e fondi, ma Oggi urge sistemare il centro antico e non accetto più lo scaricabarile”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it