Villaricca. “L’amministrazione Punzo-Guarino era nata come l’amministrazione delle idee e dei risultati. Purtroppo a pochi mesi dalla scadenza del quinquennio amministrativo 2016/2021, al netto delle conseguenze della pandemia che da circa un anno sta flagellando il mondo intero, nei primi tre anni e mezzo nulla si è visto, possiamo solo constatare e prendere atto che, dei famosi 10 punti programmatici promessi in campagna elettorale, nessuno di essi è stato realizzato, ed in più vi è ormai la certezza della dichiarazione di un ulteriore dissesto dovuto alla pessima gestione che ha creato un disavanzo di circa quindici milioni di euro solo per gli anni 2018 e 2019.” Lo scrivono i consiglieri di minoranza di Villaricca che hanno deciso di pubblicare un manifesto con un elenco di obiettivi che non sarebbero stati raggiunti dall’amministrazione guidata dalla sindaca Maria Rosaria Punzo.

VILLARICCA, DURO COMUNICATO DELLA MINORANZA

“Si ipotizzava – spiegano – la rivitalizzazione del centro storico: è più morto di prima. Si annunciava che le Periferie dovevano rinascere: sono desolate e mal ridotte. Si ipotizzava un governo del territorio con infrastrutture 2.0: ma anche qui nulla di fatto, forse intendevano 0.0!!! Si prometteva di intensificare i trasporti e crearne altri: ma anche qui il nulla sommato al niente.  Ambivano a recuperare e reperire fondi dall’Europa da utilizzare per la città: nulla si è visto in tal senso.
Si annunciava più attenzione per gli anziani: nulla di fatto, sempre più isolati e abbandonati.  Si promuoveva l’idea di risorse naturali per il bene comune: nemmeno loro sanno cosa intendevano fare.”

“Si prometteva un Comune più partecipativo: registriamo solo veti e chiusure, aperto ai soliti e chiuso ai tanti, il tutto associato ad una gestione dell’emergenza pandemica senza un briciolo di confronto e trasparenza, il tutto in nome della privacy, quella stessa privacy che ha di fatto creato file chilometriche per il ritiro dei buoni spesa, calpestando la dignità delle persone.

Infine sbandieravano l’idea di un Comune con un fisco più giusto per un Comune sano: purtroppo anche su questo punto hanno fatto cilecca, decretando il Comune al fallimento attraverso il dissesto finanziario.

Quelle poche opere che, in pompa magna, si sono inaugurate o date avvio sono quelle opere programmate, promosse e finanziate dalla passata amministrazione. L’attuale gestione politica della cosa pubblica è solo all’insegna di selfie e video registrati. Una comunicazione gonfiata e cucita a proprio uso e consumo.
I consiglieri di minoranza, attraverso questo manifesto politico, chiedono un sussulto di dignità ed onestà intellettuale all’attuale governo comunale di Villaricca: DIMISSIONI.”

I Consiglieri di Minoranza

continua a leggere su Teleclubitalia.it