E’ morto all’ospedale Ruggi di Salerno l’operaio 36enne originario di Brienza (Potenza). Salvatore Sasso era rimasto coinvolto in un incidente sul lavoro giovedì scorso in un’azienda di Bellizzi (Salerno). Ieri è spirato presso il nosocomio salernitano.

Salerno, operaio cade dall’impalcatura: muore a 36 anni

Secondo quanto ricostruito, l’uomo stava lavorando per una ditta edile in una fabbrica, a pochi passi dalle officine Meccaferri. Il 36enne sarebbe improvvisamente scivolato da una lamiera mettendo in fallo un piede. Inevitabile la caduta: Salvatore è precipitato all’indietro finendo rovinosamente sull’asfalto. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, che l’ hanno trasportato d’urgenza presso il nosocomio del capoluogo, dov’è stato ricoverato nel reparto di Rianimazione a causa delle gravi ferite riportate nell’impatto.

A questo punto la Procura della Repubblica di Salerno potrebbe aprire un’inchiesta per omicidio colposo. A finire nel registro degli indagati potrebbero essere i responsabili della sicurezza sul lavoro del cantiere in cui Sasso ha perso la vita. Intanto la notizia del decesso del 36enne ha raggiunto la comunità di Brienza, in provincia di Potenza, paese al confine con la Campania di cui l’operaio è originario. Tanti in queste ore i messaggi di cordoglio.

salvatore sasso
Salvatore Sasso
continua a leggere su Teleclubitalia.it