E’ stato rinviato il processo a carico di Raimondo Caputo e Marianna Fabozzi, ritenuti entrambi coinvolti nella morte di Antonio Giglio, il bimbo di 4 anni figlio di Marianna, e anche di Fortuna Loffredo.

Omicidio Fortuna, salta il processo

L’udienza si terrà il prossimo 9 febbraio dinanzi alla seconda sezione della Corte di Assise di Napoli. Antonio Giglio morì il 28 aprile 2013 dopo essere precipitato dalla finestra dell’abitazione del Parco Verde di Caivano, dove abitava con la madre e la nonna.

Raimondo Caputo è in carcere in quanto condannato in via definitiva all’ergastolo per l’omicidio della piccola Fortuna Loffredo. La piccola fu violentata e scaraventata dall’ottavo piano del palazzo da “Titò”.

Assente per covid

Al processo Caputo era assente perché risultato positivo al Coronavirus. Insieme con la ex compagna, Marianna Fabozzi, è imputato in questo processo: lui per favoreggiamento e lei, madre di Antonio, per l’omicidio volontario aggravato del figlio.

continua a leggere su Teleclubitalia.it