Ristoratori campani in protesta bloccano l’autostrada: “Fateci lavorare”

protesta ristoratori

La protesta dei ristoratori campani ha mandato in tilt le autostrade. Centinaia di auto stanno proseguendo a velocità bassissima fino a Roma come segno di protesta per richiedere la riapertura delle attività legate al “food” e al mondo della ristorazione.

Attualmente i manifestanti, fra lo svincolo di Capua e quello di Caianello (Caserta), hanno incrociato le braccia e rallentato la strada. “Vogliamo solo lavorare”, hanno detto a chi chiedeva cosa fosse successo. Una protesta per chiedere a gran voce la riapertura delle attività, che ormai da mesi sono chiuse o lavorano a singhiozzo.

Potrebbe anche interessarti >> Nuovo dpcm in arrivo, cosa cambia da venerdì

La protesta dei ristoratori

“Fateci lavorare, noi chiediamo soltanto questo. Lo facciamo nel rispetto delle misure precauzionali e quindi non comprendiamo questo accanimento sul nostro settore. I ristori sono insufficienti e non ci danno dignità. Noi non li vogliamo. Desideriamo soltanto riprendere le nostre attività di ristorazione e consentire a tutto il mercato indotto e ai lavoratori che ruotano intorno a noi di proseguire a vivere. Perché oggi non viviamo più”

continua a leggere su Teleclubitalia.it
Pubblicità