Si chiamava Antonio Fumarola il 52enne morto a seguito di un drammatico tamponamento avvenuto venerdì alle 18 e 30. L’uomo, originario di Lecce, da qualche anno si era trasferito a Reggiolo, in provincia di Reggio Emilia, per motivi di lavoro.

Dramma a Reggiolo, muore 52enne di Lecce

La dinamica dell’incidente è ancora da chiarire. Antonio viaggiava in via Cattanea, lungo la provinciale che da Reggiolo conduce a Gonzaga, a bordo di una Fiat Punto. A seguito di un tamponamento con una Renault Captur, il 52enne è finito fuori strada e la sua auto è rimasta schiacciata contro il guardrail. L’altra vettura, invece, è finita in un canalone e successivamente è stata recuperata dai vigili del fuoco.

Quando i pompieri hanno però estratto il corpo di Antonio dall’abitacolo accartocciato della sua Punto, per lui non c’era più niente da fare. Il 118 ha potuto solo constatarne il decesso. Ricoverata invece in gravi condizioni la conducente della Captur. Si tratta di una 41enne di Suzzara. Coinvolto nell’incidente anche un altro automobilista, un 25enne originario del Pakistan. Era a bordo di una Opel Zafira che ha arrestato la propria marcia in mezzo alle carreggiate. Il giovane non è in pericolo di vita.

La notizia della morte di Antonio Fumarola ha fatto rapidemente il giro di Lecce, suo paese di origine. Il 52enne stavarientrando dopo una giornata di lavoro. Da qualche anno lavorava in uno stabilimento della Daikin, a Polesine di Pegognaga e in passato, in paese, aveva gestito la sala bingo Due Stelle, anche per questo motivo era molto noto.

Foto: reggionline.it

continua a leggere su Teleclubitalia.it