cosa mangiare il 31 dicembre

È partito il countdown per il nuovo anno. È tempo di bilanci, degli auguri e dei buoni propositi, ma soprattutto di auspici per il futuro. Tra divieti e restrizioni, gli italiani si stanno preparando per il cenone di fine anno: vi siete mai chiesti se c’è un modo per… “invitare la fortuna”?  Quali sono i cibi portafortuna che non possono mancare sulla tavola del 31 dicembre.

Capodanno, i cibi portafortuna

Lenticchie

Sono il cibo portafortuna per eccellenza, ovunque. La loro forma tonda e appiattita ricorda quella delle monetine e proprio per questo, secondo la tradizione, a ognuna corrisponde un soldo. Dunque, più se ne mangia, più denaro arriverà. Solitamente accompagnate da zampone o cotechino, si usa mangiare le lenticchie allo scoccare della mezzanotte.

Fagioli

Consumati per lo più nella parte meridionale degli Stati Uniti, è di buon auspicio mangiare quelli neri. Lo scopo è lo stesso delle lenticchie: simboleggiano le monete e quindi sono considerati portatori di ricchezza e abbondanza.

Riso

Così come si usa lanciarlo ai matrimoni sugli sposi appena usciti dalla chiesa per augurare abbondanza e fertilità, a Capodanno sarebbe perfetto mangiare un risotto per rimanere in tema di fortuna. Ma se avete un altro tipo di menu, potete sempre spargerne una manciata a crudo per decorare la tavola o presentarlo in graziose ciotoline.

Maiale

Avete mai pensato al perchè per i salvadanai spesso si usa la forma di un porcellino? Questo animale, che va in cerca del cibo con il naso proteso in avanti, simboleggia il progresso e la sua carne è simbolo di buon auspicio, guadagni e sazietà. Ecco perché il maiale non può mancare sulla tavola di Capodanno. Sotto forma di cotechino, arrosto o altre preparazioni poco importa: ciò che conta è mangiarlo.

Cosa non mangiare il 31 dicembre

Per concludere la nostra carrellata di cibi portafortuna, vogliamo dirvi cosa dovete assolutamente evitare per la cena di capodanno. Divieto assoluto di portare in tavola gamberi ed aragoste, che notoriamente camminano all’indietro e dunque simboleggiano lo stallo e il regresso; vietati anche i volatili, per scongiurare il pericolo che la fortuna “voli via”.

A prescindere di quello che se sceglierete cotechino o zampone, quello che possiamo augurarvi è di avere tutta la fortuna del mondo. Buon 2021!

continua a leggere su Teleclubitalia.it