Due nuove forti scosse di terremoto in Croazia questa mattina mercoledì 30 dicembre 2020 rispettivamente alle ore 6:15 e alle ore 6:28.

Croazia in ginocchio, stamattina altre due scosse da 5.0 di magnitudo

La terra torna di nuovo a tremare dopo la forte scossa di magnitudo 6.4 di ieri con epicentro a 44 chilometri a sud-est di Zagabria a una profondità di 10 chilometri che ha portato distruzione e morti. 

Ieri il sisma è stato avvertito distintamente anche in Italia: in Friuli, in Abruzzo, nella Marche, nel Lazio e perfino in Campania. Anche stamattina giungono segnalazioni dall’Italia. In particolare pare che le 2 nuove scosse siano state avvertite in Friuli.

Gli aiuti dall’Italia

Intanto dalla sede della Protezione civile di Palmanova sono partiti con destinazione Croazia cinque mezzi con a bordo 50 tende da campo a supporto delle zone colpite dal terremoto. A renderlo noto è il vicegovernatore con delega alla Protezione civile Riccardo Riccardi.

“Nel filo diretto che abbiamo attivato con il capo del dipartimento nazionale Angelo Borrelli – spiega Riccardi – ci hanno chiesto di preparare supporti da inviare nelle zone colpite dal sisma di oggi. Le operazioni di soccorso sono direttamente coordinate da Bruxelles”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it