Avellino. Ancora un’aggressione ai danni del personale medico. Stavolta è accaduta nel Covid Hospital di Avellino, dove un uomo ha scagliato un estintore contro un medico, il pneumologo Giuseppe Russo.

Avellino, aggressione al Moscati: uomo scaglia estintore contro un medico

I fatti ieri pomeriggio. Fortunatamente il medico non ha riportato gravi ferite. Pare che l’uomo fosse esasperato per le condizioni di un genitore ricoverato per coronavirus all’interno della struttura irpina.

Stando a quanto ricostruito, il dottor Russo si trovava nella palazzina Covid Hospital dell’ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino, così come il figlio di un paziente ricoverato perché affetto da coronavirus.

Ad un certo punto, per motivi ancora da accertare, l’uomo avrebbe sradicato dal muro un estintore per scagliarlo contro il medico, colpendolo fortunatamente in maniera non grave.

La polizia è subito intervenuto, riportando la calma e raccogliendo la denuncia del medico nei confronti dell’aggressore. Sono diversi i casi di aggressione simili nei nosocomi campani, e sempre più frequenti.

Leggi anche >>Napoli, infermiera presa a calci e a pugni. In 4 tentano di cavarle un occhio

Proprio un’aggressione con un estintore era accaduta poche settimane fa in un altro ospedale irpino, il Landolfi di Solofra. In quel caso, un infermiere fu aggredito da un paziente andato in escandescenze e che pare non volesse sottoporsi ai controlli Covid. Anche in quel caso intervennero le forze dell’ordine a riportare la calma.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it