Domani la Campania non si sveglierà in zona gialla. Per effetto di un’ordinanza firmata dal governatore campano Vincenzo De Luca nel primo pomeriggio di oggi, 19 dicembre, la regione resterà in zona arancione dal 20 dicembre fino al 23 dicembre.

Dopo il mancato rinnovo dell’ordinanza del ministro Speranza che aveva classificato la Campania in zona arancione, De Luca ha prorogato il provvedimento, confermandone tutte le misure.

Ordinanza di De Luca

Fermo restando le limitazioni alla mobilità sul territorio regionale (sarà vietato spostarsi verso le seconde case e non solo) e la chiusura di bar e ristoranti, con asporto e consegna a domicilio consentito, scatterà anche il divieto per i bar e gli altri esercizi di ristorazione, dalle ore 11 del mattino, di vendita con asporto di bevande alcoliche e non alcoliche “con esclusione dell’acqua” per scoraggiare la tradizione del brindisi.

Inoltre, “per tutto l’arco della giornata è fatto divieto di consumo di cibi e bevande, anche non alcoliche, con esclusione dell’acqua, nelle aree pubbliche e aperte al pubblico, ivi comprese le ville e i parchi comunali”.

Spostamenti

A partire da domani e fino al 23 dicembre è possibile spostarsi da un comune all’altro? Restando ancora in zona arancione, la mobilità resterà limitata. Si ricorda, infatti, che per la fascia arancione sono valide le seguenti misure: è consentito spostarsi esclusivamente all’interno del proprio Comune, dalle 5 alle 22, senza necessità di motivare lo spostamento.

Dalle 22 alle 5 sono vietati tutti gli spostamenti, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Sono vietati, 24 ore su 24, gli spostamenti verso altri Comuni e verso altre Regioni, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di studio o di salute.

Decreto Natale

Le regole per gli spostamenti cambieranno, secondo quanto previsto dall’ultimo Decreto. Sarà vietato, in tutta Italia, ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome.

Nei giorni 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre 2020, e nei giorni 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio, in tutta Italia saranno in vigore le regole relative alla “zona rossa”. Nei giorni 28, 29 e 30 dicembre 2020, e nel giorno 4 gennaio 2021, in tutta Italia saranno in vigore le regole relative alla “zona arancione”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it