Un forte boato lungo circa 3/4 secondi ha scosso la città di Giugliano questa sera intorno alle 22. Tantissimi residenti raccontano di aver udito il rumore di una deflagrazione da Ponte Riccio fino a Licola. Gli infissi delle abitazioni hanno tremato.

Giugliano, boato scuote la fascia costiera

Ancora non è chiaro se si sia verificata un’esplosione e di che natura. Sui social network si è scatenato un tam-tam tra gli utenti della rete che abitano in zona per capire cosa sia successo. C’è chi parla di una vampata e di una colonna di fumo che sale da via Santa Maria a Cubito, tra Giugliano e Parete.

Ore 22.30 Stanno perlustrando la zona i Vigili del Fuoco con una squadra partita da Pozzuoli. Al 115 di Napoli per ora non è arrivata nessuna segnalazione specifica ma solo telefonate di residenti spaventati.

Ore 23.00 Da una prima ricostruzione appena giunta in redazione potrebbe trattarsi di veicoli a gas esplosi nelle vicinanze del campo Rom durante un incendio.

Ore 23.10 Sul posto in questo momento ci sono i Carabinieri guidati dal capitano Coratza che hanno rinvenuto una colonna di fumo nei pressi di un cimitero di auto abbandonate in fiamme sempre in zona Ponte Riccio.

Ore 23.15 Anche la Polizia è sul posto facendo verifiche.

Ore 23.30 Un testimone parla di tre persone ferite ma non gravi a seguito di una esplosione che non è riuscito a identificare a ridosso del campo Rom.

0re 23.33 Sembrerebbe confermata l’ipotesi che l’esplosione si è verificata a ridosso del campo Rom e ci sarebbe tre feriti non in pericolo di vita.
Il forte boato pare sia stato prodotto da alcuni petardi molto potenti.

 

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it