Dopo il gemello è morto anche lui. Il Covid purtroppo colpisce anche l’Arma dei Carabinieri. E’ venuto a mancare il luogotenente Michelangelo Sansipersico, 56 anni, originario di Bari, in servizio presso la Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica del Tribunale del capoluogo pugliese. L’uomo è spirato questa notte per complicanze dovute a polmonite da coronavirus. A marzo era toccato al fratello Nicola.

Bari, morto per Covid il carabiniere Michelangelo Sansipersico: aveva perso il fratello a maggio per lo stesso motivo

A darne notizia della tragedia è l’Arma dei carabinieri, che esprime il cordoglio per la morte del luogotenente carica speciale Sanpersico, “profondo conoscitore della Polizia Giudiziaria e indissolubilmente legato ai valori portanti dell’Istituzione”.

La nota aggiunge. “Negli negli anni è stato solido punto di riferimento per una moltitudine di colleghi. In quasi quarant’anni di servizio ha servito silenziosamente il proprio Paese con impegno, sacrificio e dedizione, finché oggi il virus non lo ha portato via”. Michelangelo Sansipersico era entrato nell’Arma nel 1981. A marzo scorso aveva perso, sempre a causa del Covid, il fratello gemello Nicola, anch’egli carabiniere, in servizio a Voghera”. Infine conclude: “Il Comandante Generale e tutta l’Arma si stringono compatti intorno alla famiglia, alla moglie e al figlio, che ne piangono la perdita”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it